COS’E’ IL BRUXISMO

BRUXISMOIl bruxismo è l’atto involontario, e spesso non avvertito, di stringere e digrignare i denti durante il sonno. Si può presentare in varie forme, più o meno lievi. Gli episodi di bruxismo possono ripetersi più volte durante la notte, raggiungendo la forma più acuta durante il sonno rem. Studi recenti dimostrano l’elevata diffusione di questo disturbo, del quale soffre circa il 50% della popolazione mondiale. Per effetto della contrazione della muscolatura masticatoria, il bruxismo può causare lo sfregamento e la conseguente usura delle due arcate dentali, mettendo in pericolo la naturale fisiologia della dentatura. Il bruxismo non solo accelera il processo di deterioramento dentale, ma riflette le sue conseguenze negative anche sull’apparato muscolo-scheletrico causando cefalee e numerose patologie. La principale causa del bruxismo non è nota e non esiste alcuna terapia farmacologica specifica per curare questo disturbo.
BITE
L’unico rimedio riconosciuto come efficace è il bite: una mascherina che, posta fra le due arcate dentali, protegge lo smalto dei denti e favorisce un riallineamento mandibolare, minimizzando al contempo gli effetti del bruxismo.
 
 
 
 
 
BITE
 
 

bite

TU BRUXI?  SCOPRILO! Se al risveglio hai l’articolazione della mandibola indolenzita, se ti svegli stanco come se non avessi dormito, se hai dolori alle spalle o al collo, forse potresti essere un bruxista. Per averne la conferma osserva la tua bocca e verifica se hai uno o più sintomi da bruxismo. Se le arcate dentali combaciano senza lasciare spazi, se hai difficoltà o senti dolore a sbadigliare o spalancare la bocca, se la parte superiore della dentatura è appiattita, se i tuoi canini sono molto affilati, se hai secchezza della bocca o se hai ipersensibilità al caldo e/o al freddo, allora è molto probabile che tu sia un bruxista e che sia necessario utilizzare il bite.