Ortodonzia

bambini-carie

L’ortodonzia e il trattamento ortodontico

L’ortognatodonzia si occupa di prevenzione,  diagnosi e trattamento delle malposizioni dei denti e delle ossa facciali. Obiettivo del trattamento ortodontico è l’allineamento dei denti, al fine di ottenere una corretta funzione masticatoria, fonatoria ed estetica.

La pratica ortodontica si basa sull’utilizzo di apparecchi, fissi o removibili, che producono movimenti guidati dei denti e modificazioni delle strutture scheletriche e dei tessuti di sostegno del dente. Per iniziare un trattamento ortodontico nel bambino, la prima visita ortodontica avviene i quattro anni ed i sei anni di età per poter trattare precocemente malocclusioni scheletrico-dentali.

Il trattamento ortodontico può avvenire in 2 fasi:

  • L’ ortodonzia intercettiva, nella fase di dentatura mista (presenza di denti decidui e permanenti tra i 5 ed i 9 anni), interviene sulle forze muscolari (la lingua) che condizionano in maniera negativa lo sviluppo armonico delle ossa mascellari.

L’Ortodontista ha la possibilità di usare apparecchi ortodontici mobili detti “funzionali” in grado d’influire sulla crescita scheletrica dei mascellari e di rieducare l’alterata funzione muscolare.

  • L’ ortodonzia, una volta completata la permuta cioè l’ultima fase della permuta dentaria, si interessa dell’allineamento dentale utilizzando apparecchiature che possono essere di varie tipologie e la durata del trattamento può variare da caso a caso.

L’apparecchio fisso è costituito da placchette o brackets che mantengono fermo il filo ortodontico, metallico, il mezzo principale nel raddrizzamento dei denti. In alcuni casi l’effetto ortodontico non si può ottenere solo con l’uso dell’arco ortodontico, ma è necessaria l’applicazione di appositi elastici che servono ad ottenere lo spostamento degli elementi dentari.

Il filo è tenuto in sede nei brackets da legature metalliche o elastiche, che ne permettono più o meno lo scorrimento a seconda della tecnica ortodontica utilizzata. Quest’ultima fase può anche essere eseguita tramite l’utilizzo di una successione di allineatori trasparenti rimovibili. L’apparecchio invisibile è costituito da allineatori trasparenti in policarbonato che ricoprono i denti e che devono essere indossati per 20-22 ore al giorno.

bite dentale

Il trattamento intercettivo facilita notevolmente questa fase in quanto predispone al corretto rapporto delle arcate dentarie, alle creazione degli spazi sufficienti per l’ allineamento dentale ed elimina le interferenze muscolari che possono ostacolare il trattamento o predisporlo ad una recidiva.